This post is also available in: English Español

Dolce&Gabbana è un brand che non ha bisogno di presentazioni: dal 1985, anno nel quale i due fondatori hanno presentato la loro prima collezione durante la Settimana della Moda a Milano, è un marchio che esporta lo stile italiano in tutto il Mondo.
Domenico Dolce e Stefano Gabbana hanno il merito di rappresentare da oltre trent’anni l’Italia all’estero e di essere ambasciatori della qualità e dell’estro del Made in Italy.
Ma quando è iniziata la loro storia? Quando i destini di questi due uomini si sono incrociati per dar vita ad un duo dalla creatività tutta italiana?
In questo articolo ti racconteremo la storia del marchio Dolce&Gabbana e dei due fondatori, uomini simboli dell’eccellenza della moda italiana.

dolce-e-gabbana-stilisti

Domenico Dolce e Stefano Gabbana

DOMENICO & STEFANO: GLI UOMINI PRIMA DEL MARCHIO

Prima di raccontare la storia del brand e degli abiti Dolce e Gabbana è necessario partire dalla biografia dei due fondatori, per capire come si sono incontrati e come è nato uno dei marchi più famosi del Made in Italy.
Domenico Dolce nasce il 13 agosto del 1958 a Polizzi Generosa, in provincia di Palermo: animato dalla passione per la moda già da bambino, inizia a disegnare i primi vestiti a soli 6 anni.
Stefano Gabbana, milanese dalle origini venete, nasce invece il 14 novembre 1962.
Come si sono incontrati questi due uomini provenienti da due città italiane così distanti?
Probabilmente fu proprio il destino a metterli in contatto.
Il primo “incontro” tra i due fu telefonico: Dolce, infatti, contattò l’azienda per la quale Gabbana stava lavorando, in cerca di lavoro.
Dolce fu assunto e, a partire da quel momento, i due iniziarono a lavorare insieme: fu proprio Gabbana ad insegnare al giovane palermitano il funzionamento di un’azienda di moda e come ideare nuovi design (Gabbana compì da giovane studi di grafica).
Dopo un periodo di 18 mesi durante i quali Gabbana fu impegnato nello svolgimento di un servizio civile presso un istituto di malati mentali, i due crearono insieme un’azienda di consulenza nell’ambito del design.
Nonostante i due lavorassero insieme, continuavano però a fatturare separatamente: fu un commercialista a consigliare loro di fatturare insieme in modo tale da semplificare le varie procedure e rendere l’azienda più fruttuosa in termini di guadagni.
Fu grazie a questo consiglio che nacque il nuovo nome dell’azienda “Dolce e Gabbana”, destinato a fare la storia della Moda italiana.

sfilata-dolce-e-gabbana

Collezione Dolce e Gabbana Autunno-Inverno 2019

“REAL WOMEN”: LA PRIMA COLLEZIONE DEGLI ABITI FIRMATI “DOLCE E GABBANA”

Siamo arrivati negli anni Ottanta, un periodo cruciale per la creativa coppia di neo-imprenditori perché fu proprio durante la Settimana della Moda di Milano del 1985 che presentarono la loro prima collezione dal nome “Real Women”.
Il nome dato alla collezione non fu casuale: Stefano Dolce e Domenico Gabbana non avevano soldi a sufficienza per pagare delle modelle professioniste e proposero a donne del posto di indossare i loro abiti.
“Real Women” non riscosse il successo che i due speravano e le vendite furono alquanto scarse, tanto da costringere Stefano Gabbana a cancellare l’ordine di tessuto richiesto per realizzare la seconda collezione del brand.
Fu la famiglia di Stefano Dolce a mettere a disposizione i soldi per pagare la fornitura ordinata e a permettere che il sogno dei due continuasse: nel 1986 Dolce e Gabbana realizza la sua seconda collezione ed apre il suo primo negozio.
La consacrazione per il brand arriva però con la quarta collezione che ebbe un impatto molto significativo per la Moda italiana.
Ad ispirare gli abiti Dolce e Gabbana di questo periodo furono le origini siciliane di Stefano Dolce (la campagna pubblicitaria venne realizzata proprio in Sicilia) e il cinema italiano.
Non a caso la quinta collezione del marchio fu ispirata dal lavoro del regista Luchino Visconti e dal film “Il Gattopardo”.
A partire da quegli anni la notorietà del marchio e delle sfilate Dolce e Gabbana crebbe notevolmente fino ad essere consacrato, a partire dai primi anni Novanta, nell’Olimpo della Moda Made in Italy.

Dolce e Gabbana real women

Real Women di Dolce e Gabbana

GLI ANNI ’90 ED IL RICONOSCIMENTO A LIVELLO INTERNAZIONALE

Dolce & Gabbana vede aumentare la sua notorietà e la sua influenza nel panorama della Moda mondiale a partire dal 1990, quando viene lanciata sul mercato anche la prima collezione da uomo.
Dal 1990 anche le varie collezioni femminili vengono notate per essere composte da abiti completamente ricoperti da cristalli, ciondoli, corsetti decorati e, addirittura, medaglie in filigrana.
Questo stile fu particolarmente apprezzato da una celebrità della scena musicale degli anni Novanta, Madonna, che inizia a collaborare con Dolce e Gabbana indossando, in occasione della prima di “A letto con Madonna” al Festival di Cannes, un prezioso corsetto fatto di gemme.
La collaborazione continuò anche nel 1993, quando il brand disegnò per Madonna oltre 1500 costumi per il suo tour internazionale “Girlie Show”.
Nel 1994 Dolce & Gabbana lancia la seconda linea del marchio “D&G” pensato per i più giovani e, nel 1996, disegna i costumi per il film cult “Romeo + Giulietta di William Shakespeare” con Leonardo Di Caprio.
Nei primi anni Novanta Stefano Dolce e Domenico Gabbana lanciarono la linea Dolce e Gabbana profumi: il primo, nel 1992, fu “Dolce e Gabbana Parfum” dedicato alle donne che, l’anno successivo, vinse il premio della Perfume Academy come il miglior profumo donna dell’anno.
Il primo profumo per uomo fu, invece, “Dolce & Gabbana pour Homme” che, nel 1995, venne nominato il miglior profumo dell’anno sempre dalla Perfume Academy.

Negozi Dolce e Gabbana

Negozio di Dolce e Gabbana

GLI ANNI DUEMILA E LE COLLABORAZIONI CON STAR INTERNAZIONALI

Il successo di Dolce&Gabbana continua anche nei primi anni Duemila, quando viene disegnata la linea pensata per i bambini la “D&G Junior”.
Continua, inoltre, la collaborazione con Madonna con la realizzazione dei vestiti per il “Drowned World Tour” mentre, nel 2004, inizia la partnership con il Milan.
Per una delle squadre calcistiche più importanti d’Italia Dolce & Gabbana disegna le tenute da gioco e le divise ufficiali non solo per i calciatori, ma anche per lo staff tecnico e dirigenziale da indossare per la partecipazione ad eventi.
Un’altra importante collaborazione legata al mondo del calcio è quella con il Chelsea del russo Roman Abramovich, stipulata nel 2010: anche per questa squadra inglese il brand disegna le divise da gioco, le divise ufficiali e gli abiti per le donne dello staff.
Ma Dolce&Gabbana non è solo abiti e profumi: nel 2009 si addentrano anche nel campo della cosmesi, ideando una linea di cosmetici colorati con testimonial la diva del cinema Scarlet Johansson.
Oltre alle celebrità già citate, a collaborare con uno dei marchi simbolo dell’eccellenza italiana sono stati tanti attori, cantanti e calciatori che ne hanno aumentato il prestigio, rendendolo un brand dal fascino intramontabile.
Fra i più celebri testimonial Dolce&Gabbana ricordiamo: le attrici Nicole Kidman, Demi Moore, Isabella Rossellini, Susan Sarandon, Monica Bellucci (che fu la protagonista dello spot pubblicitario del primo profumo D&G, diretto da Tornatore), l’attore Matthew McConaughey, la cantante Tina Turner, i cantanti Simon Le Bon e Bon Jovi, e i calciatori italiani Cannavaro, Gattuso, Zambrotta e Pirlo.

Dolce e Gabbana exotic styel

Sfilata Dolce e Gabbana Exotic Style

Quando si parla di eccellenze italiane non si può non fare riferimento al brand “Dolce&Gabbana”, uno dei marchi simboli del Made in Italy, della qualità, dell’estro e della creatività italiana e che ha contribuito a rendere noto il tricolore il tutto il Mondo.

Leggi anche: Scarpe Italiane, piccole realtà imprenditoriali e grandi marchi famosi

This post is also available in: English Español