This post is also available in: English Español

La storia del marchio Bulgari inizia ben 137 anni fa, quando Sotiris Boulgaris, un argentiere proveniente dall’Epiro (regione geografica del Sud-Est dell’Europa facente parte dell’Albania meridionale e della Grecia Nord-Occidentale), giunse in Italia per cercare fortuna.
Dopo essere fuggito dalla sua terra di origine, dove erano in corso sanguinose lotte tra greci e turchi, intenzionato a portare in Italia la ricca tradizione orafa della Grecia classica, Sotirio Bulgari (questo è il nome “italianizzato” dell’argentiere epirota) giunse a Napoli nel 1881.
Ma è a Roma che ha inizio ufficialmente la gloriosa storia del marchio Bulgari, quando venne aperto il primo negozio in via Sistina: a partire da quel momento il successo di questo brand di lusso non si è mai più fermato.
In questo articolo racconteremo la storia di Sotirio Bulgari, della nascita dei suoi gioielli e come si è evoluto il marchio Bulgari nel corso degli anni.

ROMA E BULGARI: I PRIMI NEGOZI IN VIA SISTINA E IN VIA DEI CONDOTTI

La tappa napoletana di Sotirio Bulgari durò 3 anni: siamo nel 1884 e l’argentiere si trasferì a Roma dove riuscì, in un primo momento, ad esporre le sue creazioni presso una gioielleria e, successivamente, ad aprire il suo primo negozio in una celebre strada della Capitale: Via Sistina.
Il successo fu immediato, tanto da permettere l’apertura di diversi negozi in tutte quei luoghi che, all’epoca, erano mete di vacanze molto in voga, come Sorrento, Sanremo, e Saint-Moritz.
Nel 1905 Bulgari riuscì a trasferire il negozio di Via Sistina in una strada celeberrima di Roma, ancora oggi sede e simbolo dello shopping di lusso: Via dei Condotti, dove è attualmente ancora presente la sede più importante dell’Azienda.
Sull’insegna del negozio di Via dei Condotti, Sotirio Bulgari fece scrivere il titolo di un romanzo di Charles Dickens “Old Curiosity Shop” (in italiano “La bottega dell’antiquario”), per invogliare i ricchi stranieri in visita a Roma ad entrare nel negozio e ad acquistare.
Il successo di Bulgari venne sancito in questo periodo dalla scelta di uno stile peculiare e che da subito caratterizzò l’Azienda.
Sotirio creò gioielli “scomponibili”, come preziose collane che si trasformavano in bracciali o spille che si tramutavano in scintillanti pendenti: e fu questa la sua “rivoluzione”.
In quegli anni a Roma iniziarono a giungere anche tantissime dive del cinema, grazie al successo di Cinecittà, il complesso di studi cinematografici della Capitale: star italiane, come Sofia Loren, Gina Lollobrigida, ed internazionali, basti fare i nomi di Marlene Dietrich e Audrey Hepburn, fecero visita al negozio Bulgari di Via dei Condotti, aumentandone la notorietà.

GLI ANNI VENTI E LA NASCITA DEL LOGO “BVLGARI”

Negli anni Venti del Novecento Bulgari è già un marchio di lusso di enorme successo.
Ed è proprio in questo periodo che nacque il famoso logo che ancora oggi identifica l’Azienda: il cognome del fondatore scritto in caratteri maiuscoli, dalle movenze raffinate e linee sottili, “BVULGARI” con l’originaria “V”, seguendo le regole del latino classico, per onorare il passato glorioso della famiglia.
Nel 1934 ci fu la prima incisione del nuovo logo sul negozio, in occasione dei lavori di restauro avvenuti per festeggiare l’anniversario dei cinquant’anni dalla fondazione.
I figli di Sotiris Bulgari, Costantino e Giorgio, fecero il loro ingresso in Azienda negli anni Trenta del Novecento ricoprendo ruoli diversi: il primo, interessato allo studio e al collezionismo dell’argento, si occupava di raccogliere pezzi antichi non solo d’argento, ma anche opere d’arte in generale.
Costantino Bulgari è, infatti, autore di una raccolta comprendente cinque volumi, pubblicati a partire dal 1958, intitolata “Argentieri, gemmari e orafi d’Italia”, una sorta di enciclopedia dei marchi di orafi e argentieri italiani di tutte le epoche.
Giorgio, invece, esperto di pietre preziose e di design, si occupava degli aspetti creativi e delle varie tecniche di lavorazione.
Con l’aiuto dei due figli di Sotiris Bulgari, l’Azienda continuò il suo percorso di successo diventando, negli anni Cinquanta del Novecento, un marchio simbolo del lusso celebre in tutto il Mondo, ambito sia dalle celebrità del cinema, sia dai ricchi turisti in visita a Roma. La fama di questo marchio di lusso italiano ha raggiunto ogni parte del globo, grazie soprattutto al celeberrimo bullone Bulgari, il modello di gioiello più amato da chi sceglie di indossare un prezioso monile firmato Bulgari. Nel corso degli anni, fino ad arrivare ai giorni nostri, Bulgari non ha mai perso la sua attrattiva ed il suo successo, tanto da decidere di non occuparsi esclusivamente di gioielli, ma di espandere il suo business anche ad altri settori.

Collana serpente Bulgari

“BVLGARI HOTEL & RESORTS”: HOTEL DI LUSSO IN TUTTO IL MONDO

Come detto precedentemente, il brand Bulgari continua ancora oggi ad essere uno dei protagonisti indiscussi del “Mondo del lusso”, non solo per la creazione di preziosi gioielli, accessori e profumi, ma anche per aver aperto in diverse città del mondo Hotel & Resorts extralusso.
Bvulgari Hotel & Resorts” è attualmente presente a Milano, a Londra, a Bali, a Pechino, a Dubai e a Shangai e a Tokyo – Osaka con dei ristoranti extralusso.
Nel 2020 altre strutture verranno aperte anche Mosca e a Parigi mentre, nel 2022, a Tokyo.
L’idea di Bulgari è stata quella di creare delle vere e proprie “Oasi del lusso”, ubicate nelle metropoli più importanti del Mondo, e di realizzare una “collezione” di alberghi lussuosi e accuratamente selezionati presenti nelle città mete di turismo esclusivo.
L’obiettivo è quello di trasmettere attraverso queste strutture tutta l’esclusività del marchio Bulgari, la sua storia immortale e la sua eleganza che pochi altri marchi possono vantare.
Ogni struttura che fa parte della “Bvulgari Hotel & Resorts” sorge nei quartieri più lussuosi della città e si caratterizzano per l’unione dello stile esclusivo italiano con quello della metropoli nella quale si trova.

Tutte le camere e le suites sono sia elegantemente arredate con oggetti di design realizzati su misura, sia arricchite con materiali pregiatissimi e di elevata fattura.Dopo 137 anni Bulgari continua ad essere uno dei simboli delle eccellenze italiane del Mondo, vero e proprio simbolo del lusso dell’esclusività Made in Italy.

Bulgari hotel Dubai

Interno dell’Hotel Bulgari di Dubai

Leggi anche: La Storia del Successo della Ferrari

This post is also available in: English Español